I fichi d’India della Masseria Baroni Nuovi

  • -

I fichi d’India della Masseria Baroni Nuovi

Molti ospiti della Masseria Baroni Nuovi, provenienti particolarmente dal nord Europa sono attratti e curiosi di conoscere questa strana pianta e rimangono inoltre meravigliati nel sapere che se ne possono mangiare i frutti. Il fico d’india è originario del Messico e oggi la sua coltivazione è diffusa in gran parte del sud Italia prevalentemente in  Basilicata, Sicilia, Calabria, Puglia e  Sardegna. La pianta è formata dalla caratteristiche pale che dopo almeno un anno producono i frutti il cui peso può variare da 150 a 400 gr. I frutti possono essere arancioni, rossi o bianchi e anche la forma può variare infatti i primi frutti sono tondeggianti, quelli più tardivi hanno una forma allungata e peduncolata. Ogni frutto contiene un gran numero di semi, nell’ordine di 300 per un frutto di 160  g. Molto dolci, i frutti sono commestibili e hanno un ottimo sapore. Una volta sbucciati e privati delle punte si possono tenere in frigorifero e mangiare freddi.In alcune zone della Puglia si produce uno sciroppo ottenuto concentrando la polpa privata dei semi, del tutto simile come consistenza e gusto allo  sciroppo d’acero. Poichè ricche di vitamine e antiossidanti vengono consumate anche le pale, frullate o come infuso per liquori digestivi.fichi d'india


By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close