Author Archives: Masseria Baroni Nuovi

  • -

I FICHI D’INDIA DELLA MASSERIA BARONI NUOVI

Molti ospiti della Masseria Baroni Nuovi, provenienti particolarmente dal nord Europa sono attratti e curiosi di conoscere questa strana pianta e rimangono inoltre meravigliati nel sapere che se ne possono mangiare i frutti. Il fico d’india è originario del Messico e oggi la sua coltivazione è diffusa in gran parte del sud Italia prevalentemente in  Basilicata, Sicilia, Calabria, Puglia e  Sardegna. La pianta è formata dalla caratteristiche pale che dopo almeno un anno producono i frutti il cui peso può variare da 150 a 400 gr. I frutti possono essere arancioni, rossi o bianchi e anche la forma può variare infatti i primi frutti sono tondeggianti, quelli più tardivi hanno una forma allungata e peduncolata. Ogni frutto contiene un gran numero di semi, nell’ordine di 300 per un frutto di 160  g. Molto dolci, i frutti sono commestibili e hanno un ottimo sapore. Una volta sbucciati e privati delle punte si possono tenere in frigorifero e mangiare freddi.In alcune zone della Puglia si produce uno sciroppo ottenuto concentrando la polpa privata dei semi, del tutto simile come consistenza e gusto allo  sciroppo d’acero. Poichè ricche di vitamine e antiossidanti vengono consumate anche le pale, frullate o come infuso per liquori digestivi.

 


  • -

LE GIUGGIOLE DI MASSERIA BARONI NUOVI

La giuggiola è il frutto prodotto dalla pianta del giuggiolo , il cui nome scientifico è Ziziphus jujuba. Si tratta di un piccolo arbusto di provenienza asiatica, che nel corso dei secoli si è diffuso nei paesi mediterranei e in Italia e viene prodotto anche qui a Masseria Baroni Nuovi. Coltivato per i suoi prelibati frutti, ma adatto ad essere coltivato anche come pianta ornamentale, il giuggiolo produce dei frutti allungati con buccia sottile e liscia di color rosso scuro, la cui polpa ha una consistenza compatta e farinosa, dal sapore dolce leggermente acidulo, che ricorda quello della mela.

Le giuggiole si possono consumare fresche subito dopo la raccolta oppure si possono conservare per lungo tempo essiccandole o mettendole sotto spirito come facciamo qui a Masseria Baroni Nuovi; si prestano inoltre per preparare confetture e sciroppi, o come ingrediente per farcire dolci secchi e biscotti. Il frutto del giuggiolo è inoltre l’ingrediente principale della ricetta di un particolare liquore, conosciuto come brodo di giuggiole”.


  • -

PASQUA IN SALENTO A MASSERIA BARONI NUOVI

La Puglia è una regione piena di posti belli da vedere ed esplorare, in particolare durante il week end di Pasqua questi luoghi spesso sono poco conosciuti dal turismo di massa.
Un elemento molto importante per trascorrere il
le vacanze Pasquali in questa regione è certamente il clima perchè in Puglia è possibile godere di lunghe passeggiate ideali con un clima così mite,

La realizzazione di piatti tipici è, da sempre, strettamente collegata alle celebrazioni folkloristiche Pasquali che caratterizzano l’ Italia e la Puglia non fa eccezione. Trascorrere la Pasqua in Puglia a Masseria Baroni Nuovi, infatti, non è solo un’occasione per riscoprire tradizioni vecchie di secoli, ma anche per assaporare i piatti regionali tipici del periodo. Immancabili sono le uova tricolore, l’agnello al forno detto “il benedetto”, la colomba Pasquale e il Pupo con l’uovo che potrete assaggiare in un delizioso pranzo Pasquale abbinato ad un soggiorno nelle nostre bellissime suite.


  • -

La frisa della Masseria Baroni Nuovi

Category : I Prodotti Pugliesi

La frisa o frisella è una specialità pugliese che rientra nella categoria dei prodotti da forno. In dialetto pugliese viene chiamata anche frisedda. La frisella viene prodotta e consumata anche in Campania, in Calabria e in Basilicata.

L’impasto della frisella è molto simile a quello dei taralli (altra specialità pugliese), anche se cambia durante la cottura, poiché la frisella viene cotta una prima volta, poi tagliata a metà in senso longitudinale e quindi cotta nuovamente, viene cioè biscottata.

Prima di essere mangiata, la frisella va bagnata per essere ammorbidita, ammollata con acqua e poi condita con oliopomodoro fresco, agliocapperioliveacciughe ed erbe aromatiche (basilicoorigano o timo). Così arricchita viene detta in Puglia “acquasale“.

Presso la Masseria Baroni Nuovi viene servita nel tipico “sponzafrisa”, un contenitore in ceramicha che si riempoi di aqua per poter appunto i mmergervi la frisa.

La leggenda vuole che le prime frise fossero state importate direttamente da Enea quando sbarcò in Puglia, certo è che sono un alimento tradizionale consumato da secoli nella regione.Nacque come piatto povero, fatto solo di farina d’orzo (allora meno pregiata di quella di frumento) e consumato dai contadini e dai marinai. Si dice fosse uno dei piatti che i contadini facevano ai cavalieri che partivano per le crociate in terra Santa.
Le frise dovevano mantenersi a lungo e resistere a lunghi viaggi, per questo subivano una doppia cottura e poi venivano impilate facendo passare un filo nel buco come a formare una collana.


  • -

LA VENDEMMIA A MASSERIA BARONI NUOVI

Category : I Prodotti Pugliesi

A Masseria Baroni Nuovi è iniziata la vendemmia!!!

Secondo le statistiche, l’alternanza di di caldo e di piogge delle ultime settimane farà si che l’uva sulle viti sia di ottima qualità.

A Masseria Baroni Nuovi ogni fase della vendemmia e dell vinificazione è controllata e curata in ogni dettaglio. Avviene sia in maniera meccanica, con una scuotitrice che con cura scuote le vigne e fa cadere gli acini di uva ,e sia a mano come vuole la tradizione.

Le vigne della Masseria Baroni Nuovi sono del tipo Primitivo, Negroamaro, Bombino e Merlot e si estendono per moltissimi ettari.

Sarà un lavoro impegnativo ma che verrà sicuramente ripagato con la produzione di un buonissimo vino, e noi non vediamo l’ora di assaggiarlo insieme a voi!!!

 


  • -

(English) THE NEW FASHION WHEAT WEDDING AT MASSERIA BARONI NUOVI

Category : I Prodotti Pugliesi

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Inglese Americano.


  • -

Sposarsi in Puglia in masseria, fare un matrimonio sulla spiaggia o tra gli ulivi è diventata una tendenza molto richiesta tra gli italiani e gli stranieri. Se sogni un matrimonio dalle atmosfere mediterranee e un po’ vintage, le nozze a tema ulivo sono la scelta perfetta per te!

la sua elegante semplicità lo rende perfetto protagonista di allestimenti di nozze semplici e allo stesso tempo chic. L’ulivo è molto apprezzato sia per la sua bellezza sia per il suo significato simbolico, che augura agli sposi una vita serena e prospera.

Più di 6000 ulivi della Masseria Baroni Nuovi faranno da cornice al vostro giorno speciale. E non parliamo solamente del panorama ma di vere e proprie decorazioni a partire dalla cerimonia, alla mise en place del vostro tavolo magari abbinato a fiori bianchi e candele, alla torta nuziale, senza dimenticare infine il bouquet della sposa e la bottoniera dello sposo. Caratteristiche sono anche le nostre mini bottigliette di olio che possono diventare delle bellissime bomboniere da donare ai vostri ospiti!


  • -

Dal campo alla tavola: le primizie bio di Masseria Baroni Nuovi

Alla fine dell’inverno inizia la preparazione e la cura dell’orto, affinché la terra possa accogliere le piantine che a giugno finalmente porteranno le verdure e gli ortaggi che sono alla base della cucina tipica del Salento.

Alla Masseria Baroni Nuovi, una piccola parte, degli oltre 150 ettari di terreno, è dedicata esclusivamente alla coltivazione dell’orto biologico per il ristorante L’Officina del Gusto.

Zucchine, fagiolini, cetrioli, pomodori, melanzane e peperoni sono alcune delle primizie che, oltre ad essere buone, sono anche leggere e salutari e si prestano bene alla realizzazione di ricette gustose e genuine, arricchendo con sapore e colore anche un semplice piatto di pasta o accompagnando un ottimo secondo. Data la loro versatilità, gli ortaggi e le verdure possono essere utilizzati anche per ricette più sfiziose quali torte salate, frittate, souffle, e, perchè no, anche per un’ottima frittura di verdurine pastellate!

All’Officina del Gusto ogni giorno si possono degustare i sapori autentici e genuini della terra del Salento, accompagnati dall’olio extra vergine di oliva e dai vini di esclusiva produzione della Masseria Baroni Nuovi.

 


  • -

Bianco e profumato: il gelsomino della Masseria Baroni Nuovi

Maggio è il mese delle fioriture ed il gelsomino è esploso in tutto il suo candore ed il suo inconfondibile profumo. Alla masseria Baroni Nuovi è possibile risvegliarsi al mattino e fare colazione sotto il porticato con le colonne tornite di gelsomino oppure organizzare un pranzo per piccole ricorrenze quali battesimi, comunioni, cresime, anniversari e matrimoni.

Il gelsomino ha origini molto antiche ed in Italia il primo ad averne alcuni esemplari nel suo giardino fu Cosimo I de’ Medici, il quale proibì a chiunque di portar via anche un solo ramoscello. Dopo qualche tempo un giovane giardiniere non resistette alla tentazione di regalarne un rametto profumato alla sua fidanzata, la quale decise di interrarlo in segno di ringraziamento e di apprezzamento per quel gesto d’amore. Il rametto germogliò fino a diventare una pianta forte e robusta che si riprodusse in tutto il suo splendore, tanto da essere richiesta da tutti coloro che la ammiravano e facendo la fortuna dei due innamorati. Da quì tradizione vuole che le spose inseriscano nel loro bouquet di nozze un rametto di gelsomino in segno di auspicio per un matrimonio fortunato.


By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close